Calabria in Tour.
Scopri la Calabria, conosci i posti da visitare ed i percorsi da non perdere.
Scopri la Calabria, conosci i posti da visitare ed i percorsi da non perdere.
 
Paradiso del sub
 
Paradiso del sub - Zambrone - (VV)
 
spazio trasparente
 
 
 
 

Tra le spiagge più belle della Calabria ci sono quelle della costa tirrenica nella provincia di Vibo Valentia, caratterizzate in alcuni tratti da una conformazione del territorio, che vede le montagne terminare a strapiombo sul mare, dando luogo alla nascita di paesaggi veramente spettacolari.

 

Oggi parliamo di una spiaggia che è conosciuta con il nome di “paradiso del sub”, per i fondali molti belli e la fauna marina abbondante, un angolo molto carino, amato dai sub, ma anche dai bagnanti, accessibile attraverso un percorso a piedi di qualche centinaio di metri. Attenzione a non confondere questo posto con l’omonimo villaggio che si trova nelle strette vicinanze.

 

Procedendo sulla statale S.S 522 in direzione sud, quindi da Pizzo verso Spiaggia paradiso del sub, arriviamo fino a Zambrone, ed è proprio qui che in linea d’aria alla sua stazione ferroviaria c’è questo piccolo paradiso.

 

spazio trasparente
spazio trasparente

Per raggiungerlo si può optare per due soluzioni, parcheggiare in prossimità della statale ed entrare nella stazione ferroviaria, uscire dalla parte di dietro ed attraversando i binari raggiungere il percorso che conduce alla spiaggia.

 

Meglio invece svoltare a destra per entrare a Zambrone ed al primo incrocio, anziché girare a sinistra in  direzione del lungo spiaggia, bisogna svoltare a destra. Ci viene davanti una strada che prosegue dritto per circa 100 metri per poi con una curva scendere verso sinistra. Da subito si può andare alla ricerca di un parcheggio, e successivamente incamminarsi in prossimità della curva, dove c’è uno spiazzo di terra rossa, nel quale bisogna entrare e che corrisponde allo spiazzo che si trova subito sotto la stazione. In pratica in questo modo si aggira la stazione e si guadagna anche qualche metro di cammino.

Dopo alcuni passi si nota subito la presenza di piccoli sentieri battuti, da seguire, che conducono verso altri, più stretti, che si immergono nella vegetazione del costone irto sul mare.

 

Il cammino prosegue per dieci, quindici minuti, attraverso un sentiero con una staccionata e ci conduce, man mano, sempre ad un gradino più basso come a disegnare uno zigzag, sulla spiaggia.

L’intero percorso può essere un po’ faticoso per i più pigri, ma per gli sportivi è sicuramente una passeggiata, ad ogni modo è un po’ avventuroso ma può essere tranquillamente affrontato da qualsiasi persona che non soffra di problemi motori ed anche dai bambini.

 

Finalmente si arriva ad una spiaggia molto piccola, quasi riservata, che, dalla sua destra, da accesso, superando facilmente alcune scogliere, ad altre spiagge di dimensioni variabili. Si può quindi variare nella scelta a seconda delle proprie esigenze e dell’attrazione che si avverte verso una di loro, piuttosto che dell’altra.

La prima spiaggia a sinistre è chiusa da uno promontorio roccioso che crea una piccola baia e che nelle ore pomeridiane ostacola parzialmente i raggi del sole ombreggiando un lingua di spiaggia.

È importante se si vuole trascorrere una giornata al “paradiso del sub”, portarsi dietro tutto l’occorrente, quindi ombrellone, teli, cibo e quant’altro. Il posto è mancante di un lido e di qualsiasi punto di ristoro e la risalita per andare a prendere qualcosa che si è dimenticato, non è auspicabile.

 

Il mare è cristallino, la sabbia è formata da granuli di diverso colore ed abbastanza sottili mentre il paesaggio è caratterizzato da contrasti di colore che nascono dal verde e marrone del costone roccioso e dalle azzurre acque del mare. È un posto molto tranquillo, che permette di allontanarsi veramente dal resto del mondo e rilassarsi in pieno.

spazio trasparente
 
 

Inserito: luned́ 4 marzo 2013

 
spazio trasparente
privacyprivacycopy